Close-up shot of unrecognizable chemists wearing white coats examining content of test tube and taking necessary notes with help of digital tablet while carrying out experiment

Sostanze pericolose e database SCIP – obbligo di notifica da gennaio 2021

Il 5 gennaio 2021 entrerà in vigore l’obbligo di notifica alla Banca Dati SCIP di tutti gli articoli contenenti sostanze SVHC (sostanze estremamente preoccupanti) in quantità superiori allo 0,1% (p/p)

SCIP (Substances of Concern In articles as such or in complex objects –Products), è la banca dati che raccoglie e fornisce informazioni sulle sostanze che destano preoccupazione in articoli in quanto tali o in oggetti complessi (prodotti).

Si tratta di un’estensione dell’obbligo di comunicazione sancito dall’art. 33, par. 1, del Reg. 1907/2006 REACH.

I fornitori di articoli dovranno comunicare le informazioni dei propri prodotti contenenti sostante in candidate list ai relativi destinatari e anche all’ECHA (l’agenzia europea per le sostanze chimiche), caricando tali informazioni nel database SCIP

Gli obiettivi dello SCIP sono di:

  • Ridurre la produzione di rifiuti contenenti sostanze pericolose, in particolare quelli contenuti nella Candidate List e contenuti negli articoli immessi sul mercato europeo.
  • Rendere disponibili nuove informazioni per migliorare le operazioni di trattamento dei rifiuti.
  • Consentire alle autorità di monitorare l’uso di sostanze di interesse negli articoli, avviare azioni a livello dell’intero ciclo di vita, anche allo stato di rifiuto.

I fornitori di articoli obbligati a notificare le sostanze SVHC alla banca dati SCIP sono:

  • Produttori e assemblatori dell’UE;
  • Importatori con sede nell’UE;
  • Distributori situati nell’UE;
  • Operatori commerciali con sede nell’UE e altri attori della catena di approvvigionamento.

I dettaglianti e gli altri operatori della catena di approvvigionamento che forniscono prodotti direttamente ai consumatori non sono tenuti a notificare alla banca dati SCIP.

Le aziende che producono, assemblano, importano o distribuiscono articoli che contengono tali sostanze in quantità superiori al limite predefinito devono notificare le informazioni nello SCIP relative a:

  • L’identificazione dell’articolo
  • L’identificazione delle sostanze SVHC
  • Le informazioni per l’uso sicuro dell’articolo e per la gestione del suo fine vita

Seprim srl propone un seminario on-line per illustrare le novità in materia ai propri clienti.

“Il Database SCIP”

Il seminario si terrà il giorno 18 dicembre dalle ore 9:30 alle ore 11:30 in diretta streaming.

Durante l’incontro saranno tratti i seguenti argomenti:

  • I principali adempimenti REACH per i produttori, importatori e distributori di articoli
  • Le sostanze SVHC negli articoli
  • Obbligo di notifica SCIP
  • Modalità di caricamento delle informazioni nella banca dati SCIP
  • Sanzioni

Quota di partecipazione: € 80

Per iscriverti clicca qui

Articoli correlati

Copyright 2021 | Seprim
Via Grazioli, 30 | Mantova
PEC seprim.srl@legalmail.it
P.Iva 02479700201

Benvenuti.

Accedi all'Area Riservata